Proroga Nomine GPS I Fascia Sostegno: Le Ultime Novità!

Proroga Nomine GPS I Fascia Sostegno

Proroga Nomine GPS I Fascia, la V Commissione Bilancio e Tesoro ha dato il via libera all’emendamento 14.46 al Decreto legge n. 19 del 2 marzo 2024 (noto anche come Decreto PNRR), aprendo le porte a una proroga delle nomine per il sostegno fino al 31 dicembre 2025.

Questa importante decisione, che riguarda gli anni scolastici 2024/2025 e 2025/2026, offre la possibilità di effettuare nomine da GPS I fascia, qualora le graduatorie concorsuali dovessero esaurirsi.

L’emendamento estende quanto previsto dall’art. 5, commi da 5 a 12, del decreto-legge 44/2023 (noto come Decreto PA) fino alla fine del 2025. In pratica, permette di utilizzare le facoltà assunzionali annualmente autorizzate per le nomine da GPS I fascia in caso di esaurimento delle graduatorie dei concorsi.

Sommario

Mini Call Veloce

Inoltre, l’emendamento include l’applicazione della “Mini Call Veloce“, prevista dagli articoli 5, commi da 5 a 12, del decreto-legge 22 aprile 2023, n. 44. Questa procedura entra in gioco quando, a seguito dello scorrimento delle graduatorie, rimangono ancora posti di sostegno vacanti e disponibili.

Nomine GPS I Fascia Sostegno: Abrogazione Graduatorie Regionali su Sostegno

Un’altra importante disposizione contenuta nell’emendamento riguarda l’abrogazione delle graduatorie regionali di sostegno disciplinate dal decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126. Queste graduatorie, mai realmente istituite né utilizzate, saranno cancellate.

Assunzioni da GPS I Fascia

È importante ricordare che il Decreto PA, approvato ad aprile 2023, ha previsto l’assegnazione di posti di sostegno vacanti e disponibili, in via straordinaria per l’anno scolastico 2023/2024, ai docenti inclusi a pieno titolo nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) per i posti di sostegno o negli appositi elenchi aggiuntivi alla prima fascia.

L’emendamento ora in discussione, se confermato durante il passaggio in aula, estenderebbe tale possibilità anche per i due successivi anni scolastici. Resta quindi in attesa di conferme e aggiornamenti su questa importante vicenda che riguarda il mondo dell’istruzione.

Conclusioni

Ottenere la specializzazione al sostegno o l’abilitazione all’insegnamento all’estero presenta diversi vantaggi rispetto a partecipare al concorso docenti in Italia:

  1. Certezza dell’abilitazione: Diversamente dal concorso italiano, all’estero ogni studente ha la certezza di abilitarsi nei tempi stabiliti.

  2. Processi di selezione alternativi: Alcuni paesi potrebbero avere procedure di selezione diverse o meno competitive rispetto ai concorsi in Italia, offrendo una via più accessibile per ottenere l’abilitazione.

  3. Possibilità di insegnare in lingua straniera: Ottenere l’abilitazione all’estero consente di insegnare in lingua straniera, ampliando le opportunità di lavoro e migliorando le competenze linguistiche.

  4. Riconoscimento internazionale delle qualifiche: Le nostre abilitazioni ottenute all’estero sono riconosciute a livello internazionale, facilitando la mobilità professionale in diverse parti del mondo.

È importante considerare questi aspetti in base alle proprie preferenze e obiettivi di carriera prima di prendere una decisione.

Vuoi conseguire la tua abilitazione all’insegnamento o specializzazione al sostegno all’estero e diventare docente?

Eurouniversity ha la soluzione per te! Contattaci e scopri il miglior corso per le tue esigenze.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team