Infermieri Italiani all'estero: Posto Fisso in Norvegia a 3.500€ al Mese con Affitto Incluso

Infermieri Italiani all'estero

Sono sempre di più gli Infermieri Italiani all’estero. In Italia, la carenza di personale infermieristico si fa sempre più critica, con un deficit di 175 mila professionisti che sta mettendo gli ospedali in una situazione di costante difficoltà.Tuttavia, la situazione potrebbe aggravarsi ulteriormente, considerando la crescente tendenza di diversi paesi europei e extraeuropei a cercare attivamente infermieri italiani.

La Svizzera, la Germania, e la Gran Bretagna stanno cercando personale sanitario italiano, anche negli Emirati Arabi sono molto richiesti. L’ultima novità è che persino dalla Norvegia arrivano offerte allettanti, rendendo la situazione della carenza di infermieri un problema serio che richiede urgenti soluzioni.

Stipendi allettanti per gli Infermieri Italiani all'estero

Stipendi fino a 3500 euro netti (escluse premialità), in molti casi anche affitto della casa e bollette pagate, 37,5 ore di lavoro settimanali, volo pagato dall’Italia e contratti a tempo indeterminato.

La Norvegia offre contratti da sogno se si considera che in Italia un aspirante infermiere al massimo può contare su uno stipendio mensile di 1500 euro (straordinari esclusi) e che al sudatissimo contratto a tempo indeterminato ci arriva (se va bene) dopo anni di precariato. Gli annunci di lavoro sono ben visibili sul sito della società spagnola Global Working Alicante.

Alfabetizzazione digitale - Quali certificazioni sono valide?

Antonio De Palma, Presidente Nazionale di Nursing Up, il sindacato degli infermieri, rivela il crescente interesse del servizio sanitario pubblico norvegese nel reclutare personale attraverso un’agenzia internazionale spagnola.

La proposta economica fino a 3.500 euro al mese è solo uno degli elementi allettanti. La Norvegia offre opportunità di vita interessanti, con proposte di lavoro dall’estero che diventano sempre più aggressive, particolarmente difficili da rifiutare per i giovani laureati in infermieristica.

Nonostante l’obiezione che 3.500 euro netti al mese potrebbero sembrare limitati nelle città costose come Oslo e Bergen, il contratto a tempo indeterminato e i benefici aggiuntivi rendono l’offerta irresistibile. Affitto e bollette, nella maggior parte dei casi, sono coperti dal servizio sanitario norvegese, e un corso di lingua norvegese è incluso nel pacchetto, eliminando la necessità di conoscenze linguistiche pregresse.

Il Presidente De Palma sottolinea che le selezioni coinvolgono persino giovani al terzo anno di infermieristica, indicando che paesi come la Norvegia potrebbero competere per i migliori studenti italiani, offrendo supporto durante gli studi per garantirne l’arruolamento nel loro servizio.

Questo allarme è motivo di preoccupazione per la sanità italiana, che ha già perso circa 20 mila infermieri negli ultimi tre anni, secondo dati dell’Ocse. Se i giovani laureati risponderanno alle opportunità all’estero, il problema della carenza di personale infermieristico potrebbe intensificarsi, trasformandosi in un incubo per il sistema sanitario italiano.

Conclusioni

Studiare Infermieristica all’estero senza test di ingresso è un’opzione accessibile e vantaggiosa per chi aspira a diventare Infermiere. Con accesso aperto, alta qualità dell’istruzione, costi accessibili e opportunità globali, questa scelta offre molte prospettive interessanti.

Se sogni di diventare un Infermiere, considera l’opzione di studiare medicina all’estero senza test di ingresso, affidati a Eurouniversity.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team