GPS 2024, domanda dal 20 maggio: abilitati sostegno estero a pettine, 30 CFU solo entro il 30 giugno

GPS 2024 abilitati sostegno estero

Le graduatorie GPS per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26 stanno per essere aggiornate, e con esse arrivano nuove regole e scadenze importanti per i docenti abilitati al sostegno estero. Scopri le ultime novità e cosa significa per il tuo percorso professionale.

Sommario

GPS 2024 novità per gli specializzati all’estero

Nella terza bozza dell’Ordinanza presentata ai sindacati lo scorso 7 maggio, sono emerse importanti novità riguardanti l’inserimento dei docenti con abilitazione o specializzazione estera in attesa di riconoscimento.

È stato introdotto un metodo di inserimento a pettine per i docenti con titoli di specializzazione acquisiti all’estero. I docenti che hanno presentato la domanda per il riconoscimento del loro titolo estero, potranno di conseguenza essere inseriti direttamente in prima fascia GPS utilizzando il loro punteggio effettivo.

Questo sistema sostituisce la precedente disposizione per le GPS che posizionava tali docenti in coda cioè dopo i nominativi dei titoli già riconosciuti o conseguiti in Italia. Di conseguenza aumenteranno notevolmente le possibilità di assumere incarichi di supplenza per il prossimo anno scolastico

Inoltre, per quanto riguarda l’abilitazione 30 CFU, sarà necessario il conseguimento entro il 30 giugno 2024, altrimenti i docenti non potranno essere inseriti nelle GPS prima fascia

Il Ministero propone una diversa tabella di valutazione dei titoli per la prima fascia GPS, introducendo punti aggiuntivi per le nuove abilitazioni conseguite secondo il DPCM del 4 agosto 2023 e per il concorso ordinario. Tuttavia, non tutte le classi di concorso beneficeranno di queste novità.

È previsto un possibile avvio delle operazioni a partire dal 20 maggio, con la piattaforma che potrebbe essere aperta per la presentazione delle domande già dal lunedì successivo. 

Conclusioni

Ottenere la specializzazione al sostegno o l’abilitazione all’insegnamento all’estero presenta diversi vantaggi rispetto a partecipare al concorso docenti in Italia:

  1. Certezza dell’abilitazione: Diversamente dal concorso italiano, all’estero ogni studente ha la certezza di abilitarsi nei tempi stabiliti.

  2. Processi di selezione alternativi: Alcuni paesi potrebbero avere procedure di selezione diverse o meno competitive rispetto ai concorsi in Italia, offrendo una via più accessibile per ottenere l’abilitazione.

  3. Possibilità di insegnare in lingua straniera: Ottenere l’abilitazione all’estero consente di insegnare in lingua straniera, ampliando le opportunità di lavoro e migliorando le competenze linguistiche.

  4. Riconoscimento internazionale delle qualifiche: Le nostre abilitazioni ottenute all’estero sono riconosciute a livello internazionale, facilitando la mobilità professionale in diverse parti del mondo.

È importante considerare questi aspetti in base alle proprie preferenze e obiettivi di carriera prima di prendere una decisione.

Vuoi conseguire la tua abilitazione all’insegnamento o specializzazione al sostegno all’estero e diventare docente?

Eurouniversity ha la soluzione per te! Contattaci e scopri il miglior corso per le tue esigenze.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team