Graduatorie GPS 2024/26. La guida per presentare la domanda dal 20 maggio al 10 giugno

Graduatorie GPS 2024/26

Graduatorie GPS 2024/26. Nei giorni scorsi è stata pubblicata l’Ordinanza n.88 del 16 maggio che regola l’aggiornamento, il trasferimento e il nuovo inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze e nelle graduatorie di istituto per i posti comuni e di sostegno, nonché l’assegnazione degli incarichi a tempo determinato per il personale docente nelle scuole statali, sia per i posti comuni che di sostegno, e per il personale educativo.

Le domande andranno presentate fino alle ore 23.59 del ventunesimo giorno successivo a quello di apertura delle istanze.

Leggi la nota del MIM

Sommario

GPS 2024/26. Come si presenta la domanda

Gli aspiranti docenti possono presentare domanda esclusivamente per via telematica dalle ore 12:00 del 20 maggio 2024 alle ore 23:59 del 10 giugno 2024, attraverso il portale INPA, disponibile all’indirizzo www.inpa.gov.it.

Per accedere alla compilazione dell’istanza, è necessario possedere le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). Inoltre, è richiesta l’abilitazione al servizio “Istanze on line”.

Il servizio è raggiungibile anche tramite il sito www.miur.gov.it, seguendo il percorso “Argomenti e Servizi > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza”.

Graduatorie GPS. Quali sono i requisiti?

Infanzia e Primaria, Secondaria, ITP, Personale Educativo, Discipline dei Licei Musicali, Ed. Motoria Scuola Primaria

Gli aspiranti possono iscriversi per tutte le classi di concorso per cui possiedono i titoli necessari. È fondamentale verificare i CFU/titoli aggiuntivi richiesti per ciascuna classe di concorso.

Operazioni Possibili:

  1. Primo Inserimento
  2. Aggiornamento e Trasferimento Provincia
  3. Trasferimento Provincia

Nota Bene: I docenti che nel 2023/24 si sono inseriti nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia devono presentare domanda per comparire a pieno titolo in prima fascia.

Personale che Presenta Domanda di Aggiornamento

Per i candidati già iscritti nelle GPS, al punteggio posseduto si aggiunge quello relativo ai nuovi titoli e servizi conseguiti successivamente al 31 maggio 2022 ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande. Inoltre, possono essere aggiunti i titoli già posseduti ma non presentati entro la data del 31 maggio 2022.

Inserimento in Prima Fascia con Riserva

L’Ordinanza permette l’inserimento in prima fascia GPS con riserva, a condizione che il titolo indicato venga conseguito entro il 30 giugno 2024. Si consiglia, tuttavia, di inserirsi o mantenere l’iscrizione nella seconda fascia per la stessa classe di concorso.

Prima e Seconda Fascia

Le graduatorie sono suddivise in due fasce:

  • Prima Fascia: per il personale abilitato.
  • Seconda Fascia: per il personale non abilitato (non servono i 24 CFU).

Se non ci sono nuovi titoli da dichiarare, è possibile confermare l’iscrizione senza presentare una nuova istanza. Tuttavia, è consigliabile presentare l’istanza per i titoli soggetti a scadenza.

Titoli Estero e Certificazioni

Il titolo estero “Master de Profesorado” conseguito in Spagna è riconosciuto senza riserva, secondo la nota del Ministero. I 24 CFU non conferiscono punteggio, mentre le certificazioni informatiche e linguistiche devono essere inserite nei titoli culturali.

Conclusioni

Ci stai ancora pensando?

Ottenere la specializzazione al sostegno o l’abilitazione all’insegnamento all’estero presenta diversi vantaggi rispetto a partecipare al concorso docenti in Italia:

  1. Certezza dell’abilitazione: Diversamente dal concorso italiano, all’estero ogni studente ha la certezza di abilitarsi nei tempi stabiliti.

  2. Processi di selezione alternativi: Alcuni paesi potrebbero avere procedure di selezione diverse o meno competitive rispetto ai concorsi in Italia, offrendo una via più accessibile per ottenere l’abilitazione.

  3. Possibilità di insegnare in lingua straniera: Ottenere l’abilitazione all’estero consente di insegnare in lingua straniera, ampliando le opportunità di lavoro e migliorando le competenze linguistiche.

  4. Riconoscimento internazionale delle qualifiche: Le nostre abilitazioni ottenute all’estero sono riconosciute a livello internazionale, facilitando la mobilità professionale in diverse parti del mondo.

È importante considerare questi aspetti in base alle proprie preferenze e obiettivi di carriera prima di prendere una decisione.

Vuoi conseguire la tua abilitazione all’insegnamento o specializzazione al sostegno all’estero e diventare docente?

Eurouniversity ha la soluzione per te! Contattaci e scopri il miglior corso per le tue esigenze.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team