Bozza GPS 2024. Specializzati all’estero potranno accedere ai contratti a tempo determinato

GPS-2024-specializzati-allestero

Svolta importante nella bozza delle GPS 2024 per gli specializzati all’estero.

Il Ministero dell’Istruzione ha preso una decisione inaspettata riguardo ai docenti abilitati o specializzati all’estero, portando un cambiamento significativo rispetto alle normative precedenti. Una nuova bozza di ordinanza è stata presentata alle organizzazioni sindacali, che ha gettato nuova luce sulle direttive in vigore.

In precedenza, si era stabilito che i docenti in attesa di riconoscimento del titolo acquisito all’estero potessero essere inseriti nella prima fascia delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), ma senza l’opportunità di accedere a contratti a tempo determinato. Tuttavia, la nuova bozza di ordinanza propone una direzione completamente diversa.

Si stima che circa 12.000 docenti abbiano ottenuto abilitazioni o specializzazioni per il sostegno all’estero, soprattutto in paesi dove le classi differenziali sono ancora una realtà. Questi insegnanti hanno dovuto affrontare costi considerevoli, che si aggirano generalmente tra gli 8.000 e i 9.000 euro, oltre alle spese aggiuntive per i ricorsi.

Sommario

GPS 2024 novità per gli specializzati all’estero

I processi di valutazione dei titoli, finalizzati alleventuale riconoscimento, hanno visto lunghi contenziosi davanti al TAR e al Consiglio di Stato e una lentezza ingiustificabile da parte del Ministero delIstruzione e del Merito nel dare un esito alle procedure.

La Flc Cgil ha espresso forte contrarietà a questa nuova impostazione, che ribalterebbe la situazione attuale e scavalcherebbe i docenti abilitati e specializzati in Italia.

Il Ministero ha inoltre comunicato una modifica alle tabelle di prima fascia della scuola secondaria, attribuendo lo stesso punteggio (24 punti) sia ai corsi ordinari che ai corsi abilitanti di qualsiasi peso formativo.

Conclusioni

Ottenere la specializzazione al sostegno o l’abilitazione all’insegnamento all’estero presenta diversi vantaggi rispetto a partecipare al concorso docenti in Italia:

  1. Certezza dell’abilitazione: Diversamente dal concorso italiano, all’estero ogni studente ha la certezza di abilitarsi nei tempi stabiliti.

  2. Processi di selezione alternativi: Alcuni paesi potrebbero avere procedure di selezione diverse o meno competitive rispetto ai concorsi in Italia, offrendo una via più accessibile per ottenere l’abilitazione.

  3. Possibilità di insegnare in lingua straniera: Ottenere l’abilitazione all’estero consente di insegnare in lingua straniera, ampliando le opportunità di lavoro e migliorando le competenze linguistiche.

  4. Riconoscimento internazionale delle qualifiche: Le nostre abilitazioni ottenute all’estero sono riconosciute a livello internazionale, facilitando la mobilità professionale in diverse parti del mondo.

È importante considerare questi aspetti in base alle proprie preferenze e obiettivi di carriera prima di prendere una decisione.

Vuoi conseguire la tua abilitazione all’insegnamento o specializzazione al sostegno all’estero e diventare docente?

Eurouniversity ha la soluzione per te! Contattaci e scopri il miglior corso per le tue esigenze.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team