GPS 2024/26: Assunzioni, Titoli e Controlli. Tutti Ammessi con Riserva

GPS 2024 Tutti Ammessi con Riserva

Con l’avvicinarsi del termine per la presentazione delle domande per le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) 2024/26, emergono dettagli importanti riguardo l’ammissione, i requisiti necessari e le dichiarazioni obbligatorie per gli aspiranti docenti.

Sommario

GPS 2024/26 Proroga del Termine

La scadenza per presentare le domande è stata prorogata al 24 giugno 2024, permettendo agli aspiranti di ottenere titoli e servizi aggiuntivi fino a quella data. Le domande devono essere presentate tramite il portale INPA, utilizzando credenziali SPID o CIE.

Gli aspiranti possono presentare domande per:

  • Primo inserimento
  • Aggiornamento/trasferimento di provincia
  • Trasferimento di provincia
  • Inclusione a pieno titolo in prima fascia per coloro inseriti negli elenchi aggiuntivi 2023/24
  • Riserva per chi consegue l’abilitazione/specializzazione entro il 30 giugno
  • Prima fascia di Educazione Motoria alla scuola primaria

GPS 2024/26GPS gli step per la domanda e requisiti

Gli aspiranti devono effettuare diverse dichiarazioni, tra cui la consapevolezza di essere ammessi con riserva in attesa dell’accertamento dei requisiti e la possibilità di essere esclusi in qualsiasi momento se non in possesso dei requisiti necessari.

Specifiche dichiarazioni sono richieste per gli aspiranti inclusi nelle classi di concorso ad esaurimento (A029, A066, A076, A086, B001, B029, B030, B031, B032, B033). Solo i docenti già inclusi nel biennio precedente possono permanere in queste graduatorie.

Conclusioni

Le prime due dichiarazioni devono essere effettuate da tutti gli aspiranti, mentre la terza è riservata ai docenti già inclusi nelle classi di concorso ad esaurimento. È importante rispettare tutte le disposizioni dell’OM n. 88/2024 per evitare esclusioni.

Ottenere la specializzazione al sostegno o l’abilitazione all’insegnamento all’estero presenta diversi vantaggi rispetto a partecipare al concorso docenti in Italia:

  1. Certezza dell’abilitazione: Diversamente dal concorso italiano, all’estero ogni studente ha la certezza di abilitarsi nei tempi stabiliti.

  2. Processi di selezione alternativi: Alcuni paesi potrebbero avere procedure di selezione diverse o meno competitive rispetto ai concorsi in Italia, offrendo una via più accessibile per ottenere l’abilitazione.

  3. Possibilità di insegnare in lingua straniera: Ottenere l’abilitazione all’estero consente di insegnare in lingua straniera, ampliando le opportunità di lavoro e migliorando le competenze linguistiche.

  4. Riconoscimento internazionale delle qualifiche: Le nostre abilitazioni ottenute all’estero sono riconosciute a livello internazionale, facilitando la mobilità professionale in diverse parti del mondo.

È importante considerare questi aspetti in base alle proprie preferenze e obiettivi di carriera prima di prendere una decisione.

Vuoi conseguire la tua abilitazione all’insegnamento o specializzazione al sostegno all’estero e diventare docente?

Eurouniversity ha la soluzione per te! Contattaci e scopri il miglior corso per le tue esigenze.

Vuoi parlare con il nostro Team?

Chiamaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

Ti serve aiuto sui nostri servizi?

Nessun problema, chiedi supporto al nostro Team

Hai bisogno di informazioni sui nostri servizi?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro Team